Le più spettacolari tempeste di fulmini che abbiate mai visto

tempeste di fulmini

Siamo in estate mentre scrivo queste righe, eppure di sole ne stiamo vedendo poco in molte parti d'Italia. Perciò, un po' per dispetto al clima di questi giorni, ma soprattutto per affascinare i vostri occhi e farvi odiare meno la pioggia, vi mostriamo il lato più affascinante dei fenomeni più bruschi e violenti del pianeta. Ci affascinano e ci spaventano, sono tanto imprevedibili quanto pericolosi, illuminano i cieli e colpiscono la terra: sono i fulmini. In particolare in questo articolo vedrete le 10 più spettacolari tempeste di fulmini che abbiate mai visto. tempeste di fulmini

Per chi non lo sapesse o per chi volesse un ripasso veloce ma interessantissimo, I fulmini sono scariche elettriche derivanti da un accumulo di cariche elettriche di segno opposto che si viene a creare tra il suolo e le nubi. All'interno di una nuvola infatti, cristalli di ghiaccio contenuti nella sommità hanno carica positiva, mentre le gocce d'acqua alla base hanno carica negativa. Durante lo sviluppo di un temporale il suolo assume una carica positiva in determinati punti, mentre le restanti parti di esso mantengono una carica negativa.

tempeste di fulmini

Come ci insegna la fisica, lo scompenso tra due cariche le porta ad attrarsi: avviene così un vero e proprio "corto circuito" che si realizza nel fulmine. Le cariche negative nella nube si muovono verso quelle positive del terreno seguendo percorsi casuali che appaiono visivamente come una strada a zig-zag (scarica portante). Quando cielo e terra si incontrano nasce il fulmine, che è sostenuto da un ritorno di cariche positive verso la nube (scarica di ritorno) e che viaggia alla velocità di circa 96.000 km/s (in poche parole quel fulmine riuscirebbe a fare oltre due volte il giro del nostro pianeta in un solo secondo!): quella che vedremo noi però sarà un'unica scarica, in quanto gli occhi non riescono a distinguere la scarica discendente da quella ascendente.

tempeste di fulmini

La tipologia di fulmine dipende da come si distribuiscono le cariche elettriche di segno opposto dentro e attorno al cumulonembo (ovvero la nube temporalesca). I fulmini nube-suolo sono i più frequenti e partono dalla base della nube, caricata negativamente, al suolo, caricato positivamente. La superficie terrestre e tutto ciò che vi sta sopra conducono molto bene l'elettricità: per questa ragione i fulmini seguono la spesso nominata "regola delle punte", secondo la quale essi intraprendono il percorso più breve ed si abbattono frequentemente su montagne, campanili, antenne, grandi alberi isolati (pioppi, querce e olmi in primis). Ora che sapete questo potete tirare un sospiro di sollievo: gli alberi di città non sono facili prede dei fulmini.

tempeste di fulmini

In casi piuttosto rari i fulmini nube-suolo non partono dalla base del cumulonembo, bensì dalla sua sommità caricata positivamente e la regione di suolo esterna al perimetro del temporale che è caricata negativamente (come spiegato all'inizio): questi sono i fulmini positivi o fulmini a ciel sereno, anche se così non è.

tempeste di fulmini

I fulmini nube-nube, tecnicamente definiti lampi si hanno quando la scarica elettrica passa tra la base della nube (caricata negativamente) e la sua sommità (caricata positivamente). Le scariche che vanno verso l'alto (all'interno della stessa nube o tra due diverse nubi), sono spesso soggetto di foto davvero impressionanti.

tempeste di fulmini

I fulmini nube-aria si verificano quando una scarica elettrica si propaga dall'interno della nube verso una zona ionizzata dell'aria, ovvero una zona in cui l'aria è dotata di una carica elettrica (che deve naturalmente essere opposta a quella della nube).

tempeste di fulmini

Solo il 20% dei fulmini tocca terra ma sfortunatamente non è possibile prevederli. Uno dei pochi "trucchi" utili per capirne la dinamica di arrivo è tener presente che quando piove i fulmini nube-suolo sono decisamente poco frequenti (quelli che vedrete saranno quindi, molto probabilmente, nube-nube). Dovete aver paura poco prima che piova invece, perchè l'aria pre-temporale è carica elettricamente e favorisce il passaggio della "scossa" fino al terreno.

tempeste di fulmini Consigli per evitare di beccarsi un fulmine addosso: 1) Se siete in luoghi aperti o in mezzo alla natura, non toccate i tronchi degli alberi, non riparatevi sotto alberi isolati e state lontani dagli ingressi delle caverne. 2) Liberatevi all'istante di tutti gli oggetti metallici che avete. 3) Non sdraiatevi a terra per nessun motivo. Se sentite che vi si stanno rizzando i capelli mettetevi al riparo all'istante. Siete in una zona pericolosissima. 4) In casa, state lontani da apparecchiature elettroniche di qualsiasi tipo e chiudete le finestre. Sembra pazzesco ma una finestra può fermare un fulmine. Non vi limitate invece a chiudere solo le imposte della finestra (le persiane). Il fulmine passerà attraverso le fessure entrando comunque in casa. 5) Al mare, in caso di temporale (anche senza apparente presenza di fulmini), uscite immediatamente dall'acqua. tempeste di fulmini Piaciuto l'articolo? Condividilo fulmineamente! :)
Questo articolo è stato pubblicato in Arte&Scienza, Fotografia, Natura, Viaggi e contrassegnato come , , , , , , da Box . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Box

Ciao, mi chiamo Box. O meglio, gli amici mi chiamano Box (il mio nome l'ho scordato da tempo). Mi chiamano così perchè porto una scatola in testa. Quando ero piccolo la mamma mi diceva sempre "non lasciarti scappare le idee che ti vengono, ma realizzale! E' importante avere delle idee, dei sogni...i sogni sono ciò che ti rende diverso dagli altri". Così da allora mi sono messo una scatola in testa, in modo che se un'idea avesse provato a scappare non ce l'avrebbe fatta, perché sarebbe rimasta bloccata nella scatola, e non l'avrei mai più dimenticata. Il mio nome, quello l'ho dimenticato! Deve essere volato via dalle fessure degli occhi, a volte mi capita... Mi piacciono le lunghe passeggiate in posti sperduti, amo viaggiare ed ascoltare musica caricante da sparare a tutto volume in cuffia e adoro fare foto. Sembro timido ma se prendo confidenza divento un tipo super simpatico con cui poter fare grandi conversazioni. Sono eccentrico, stravagante e sbadato. Vado matto per misteri e curiosità! Sono ghiotto di sushi.