Il Ponte dei Cani Suicidi: uno dei 10 luoghi più spaventosi al mondo

L' Overtoun Bridge è un ponte ad arco situato nei pressi della cittadina di Milton, in Scozia. La struttura fu costruita nel 1959 ed è soprannominata il "ponte dei cani suicidi": ciò che la rende uno dei 10 luoghi più spaventosi al mondo infatti è proprio l'elevato numero di cani che si sono suicidati gettandosi inspiegabilmente di sotto durante il suo attraversamento. 

ponte dei cani suicidi wasterpiece luoghi più spaventosi al mondo

I primi incidenti risalgono al decennio 1950-1960, quando si ebbe notizia che alcuni cani (quasi tutti della razza Collies) si erano gettati giù dal ponte per poi cadere stramazzati al suolo dopo un volo di 15 metri (un palazzo di circa 5 piani per intenderci), senza alcun motivo apparente.

ponte dei cani suicidi luoghi più spaventosi al mondo

In alcuni casi comunque dei cani sono sopravvissuti alla caduta. Il problema è che una volta ristabilitisi, al successivo ritorno al ponte, si gettavano nuovamente giù! Gli abitanti del posto chiamano questi cani "second-timers" (ovvero "quelli che ci riprovano").

Ciò che poi rende questo tragico mistero ancora più inquietante è che tutti i cani si gettano sempre dallo stesso lato e dallo stesso punto del ponte: tra i due parapetti finali a destra. 

ponte dei cani suicidi

Ma cosa porta tutti questi cani a gettarsi improvvisamente giù dal ponte?

Alcuni credono che il ponte sia infestato da una presenza malvagia. Nel 1994 si attesta infatti perfino il caso di un essere umano: si tratta di un uomo che dopo aver gettato dal ponte il proprio bambino, ancora in fasce, accusandolo di essere l'anti-Cristo, si lanciò a sua volta giù dal ponte pochi istanti dopo. Un altro episodio che avvalora tale ipotesi è legato ad una medium che dopo aver ispezionato il ponte insieme ad un cane fornitole a scopo di test, stabilì che sul ponte non percepiva alcuna presenza maligna. Un attimo dopo, il cane che la accompagnava si gettò dal ponte sotto gli occhi increduli dei testimoni. Che sia stato lo spirito dell' Overtoun Bridge?

ponte dei cani suicidi wasterpiece luoghi più spaventosi al mondo

Un'altra teoria che invece trae le sue origini dalle tradizioni Celtiche è che il ponte di Overtoun sia un luogo di passaggio in cui le barriere tra il mondo dei vivi e quello dei morti talvolta si incrociano causando simili eventi. 

Una spiegazione più razionale al mistero del ponte dei cani suicidi, data da veterinari e psicologi canini, si basa sulla presenza dei visoni (animali simili ai furetti) che popolano l'area al di sotto della struttura. I cani, probabilmente attratti dal forte odore dei visoni, si lanciano al loro inseguimento senza tener conto dell'altezza a cui si trovano. Anche qui tuttavia rimane la domanda: è davvero possibile che un cane possa arrivare a simili azioni per un semplice animale avvistato nel fitto della vegetazione? Molti cani normalmente avrebbero paura a saltare da altezze di gran lunga minori di quelle - chi ha un cane lo sa bene - figuriamoci da un ponte!

ponte dei cani suicidi wasterpiece luoghi più spaventosi al mondo

Quale che sia la spiegazione a questo fenomeno, resta pur sempre il fatto che tale fenomeno continua ad accadere (50 cani in 50 anni). Se ne potrebbe discutere per anni senza mai venirne a capo... Un solo consiglio: non portate mai il vostro cane a spasso da quelle parti senza guinzaglio!

Condividi e...salva la vita ad altri cani! Pssst...Il decimo ed ultimo luogo più spaventoso lo deciderai tu...partecipa oggi al concorso, aperto fino al 25 agosto! (leggi qui il regolamento)

Questo articolo è stato pubblicato in Curiosità e contrassegnato come , , , , , da Box . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Box

Ciao, mi chiamo Box. O meglio, gli amici mi chiamano Box (il mio nome l'ho scordato da tempo). Mi chiamano così perchè porto una scatola in testa. Quando ero piccolo la mamma mi diceva sempre "non lasciarti scappare le idee che ti vengono, ma realizzale! E' importante avere delle idee, dei sogni...i sogni sono ciò che ti rende diverso dagli altri". Così da allora mi sono messo una scatola in testa, in modo che se un'idea avesse provato a scappare non ce l'avrebbe fatta, perché sarebbe rimasta bloccata nella scatola, e non l'avrei mai più dimenticata. Il mio nome, quello l'ho dimenticato! Deve essere volato via dalle fessure degli occhi, a volte mi capita... Mi piacciono le lunghe passeggiate in posti sperduti, amo viaggiare ed ascoltare musica caricante da sparare a tutto volume in cuffia e adoro fare foto. Sembro timido ma se prendo confidenza divento un tipo super simpatico con cui poter fare grandi conversazioni. Sono eccentrico, stravagante e sbadato. Vado matto per misteri e curiosità! Sono ghiotto di sushi.