10+1 cose che non sapevi su Google Maps e Google Earth: dal visitare Marte all’andare sotto terra…e oltre!

Guardi sulla bacheca di Facebook e leggi “cose che non sapevi su google maps”. Ti viene un colpo improvviso. Qualcuno ha postato un articolo che osa insinuare che tu di Google Maps non sai…un BENEAMATO CAZZOOOO?!
Ti credevi bravo con Google Maps fino ad oggi (ti sbagliavi)…credevi di saperle proprio tutte (e ti sbagliavi ancora di più)…eri convinto di saperci fare con le mappe virtuali (ed è stato il più grande di tutti gli errori)…nessun posto era irraggiungibile per te, nemmeno nel caso in cui fosse dall’altra parte del mondo: che ci vuole? Basta andare sullo strumento di ricerca e digitare “Pechino, Cina” o “New York, Stati Uniti” e sei subito lì a guardare perfino il colore della maglietta del ciccione che proprio in quel punto, un’ora prima (la street view di Google Maps ha un ritardo di anni rispetto a quello che vedi, ma tanto già lo sapevi vero?), stava mangiando un hamburger o anche il colore dei capelli del cinese che due ore prima gli ha rifilato quella stessa maglietta a 20 dollari quando questa ne valeva la metà. Va be’ che poi i cinesi abbiano tutti i capelli neri e quindi non serva guardarli su google è vero, però dove li mettiamo quelli che si fanno la tinta?

…cazzo dovrei scriverci un articolo! “Perchè alcuni popoli non nasceranno mai biondi”! Basta stronzate, ecco la lista delle 10 cose che non sapevi su Google Maps e su Google Earth!

1. Pensavi di poter esplorare soltanto la superficie del nostro pianeta e invece ti sbagliavi! Da un po’ di tempo Google ha messo a disposizione anche la visita di alcune grotte sotterranee situate in Giappone. Le trovi qui (link diretto alla street view delle grotte). Il bello naturalmente è che puoi anche spostarti e visitarle!

caverne sotto terra giappone google maps

Ecco un’anteprima di ciò che potrete vedere da vicino!

 

2. Non credere tuttavia che il fatto di poter entrare in una grotta significhi che puoi visitare allo stesso modo l’interno pianeta. In effetti alcune aree non sono ancora coperte da Google Maps (per vari motivi legati alle politiche di quegli stati, all’impossibilità di tracciarne un contorno preciso, per presenza di basi militari, ecc). Questo è ciò che potrebbe apparirti sotto gli occhi se provi a visitare un posto di questi: visita questo link e dai un’occhiata! (Non abbiamo messo immagini apposta)

3. Lo sai che con Google Earth oltre alla Terra puoi esplorare anche la Luna, Marte ed il Cielo (costellazioni e galassie lontanissime)? Per esplorare questi corpi celesti occorre scaricare Google Earth sul pc (ci vogliono letteralmente 10 secondi per farlo). Lo puoi scaricare dal sito di Google qui . Una volta scaricato ed installato ti si aprirà automaticamente. A quel punto ti basta selezionare dove indicato in foto il pianeta che vuoi visitare e ti ci ritroverai subito sopra!

marte su google earth cose che non sapevi su google maps

Clicca sull’icona del pianeta ed inizia l’esplorazione!

4. Puoi anche entrare dentro ad alcuni edifici storici delle grandi città. Per esempio, vuoi ritrovarti improvvisamente dentro al Palazzo Reale di Amsterdam senza muovere un solo passo? Visita questo link ed entra nel palazzo senza pagare il biglietto d’entrata!

palazzo reale amsterdam cose che non sapevi su google maps

Una delle infinite sale interne del Palazzo Reale di Amsterdam…

5. Questa è una chicca da tenere ben presente nel caso in cui ti ritrovassi senza Internet sul cellulare ma dovessi andare da un posto all’altro usando Google Maps. In effetti Maps possiede una versione offline proprio nel caso di bisogno. Tutto ciò che devi fare è aprire la mappa quando hai la connessione ad internet facendo in modo che tutte le zone che ti interessano si carichino come si deve. Fatto questo tocca sul menu di Maps e seleziona “Make available offline” (Rendi disponibile offline). In questo modo avrai la mappa che ti interessa consultabile anche offline (consigliato quando sei all’estero e non puoi usare Internet!).

cose che non sapevi su google maps

Ecco come avere una mappa anche offline!

6. Google Earth possiede anche un simulatore di volo! Ora che lo hai scaricato ti basta semplicemente aprirlo, cliccare in alto su Strumenti e poi su “Apri simulatore di Volo”. Seleziona l’aeroplano che preferisci e decolla verso i cieli del pianeta Terra!

Ecco un esempio del simulatore di volo. E’ possibile anche attivare l’internal view, per goderti il volo dalla prospettiva interna del velivolo.

7. Un classico. Hai fatto tutti i calcoli esatti. Hai previsto tutto al minimo dettaglio. E invece ti ritrovi imbottigliato nel traffico! Su Google Maps, cliccando in alto a destra su “Traffico” puoi vedere le condizioni di traffico della tua città (o della città che vuoi) in tempo reale oppure controllare le condizioni di traffico medie su delle determinate tratte stradali.
Ecco per esempio la differenza tra il traffico che c’è in una certa zona di New York il lunedì mattina rispetto alla domenica mattina:

cose che non sapevi su google maps

Questo è il traffico della domenica mattina: verde. Significa che il traffico è molto scorrevole.

cose che non sapevi su google maps

Questo è il traffico del lunedì mattina: rosso. Significa che il traffico è decisamente elevato.

8. Parlando di Google Maps visto sotto altre curiose prospettive o “modificato” per certi scopi ben precisi, c’è un sito che mostra nel dettaglio tutti i luoghi in cui ci sono stati degli avvistamenti alieni. I luoghi degli avvistamenti sono indicati con una navicella UFO direttamente sulla mappa. Clicca qui per dare un’occhiata al sito di UFO-Maps!

cose che non sapevi su google maps

Naturalmente non appaiono proprio così su UFO-Maps…per ovvi motivi!

9. Esiste anche un tool per calcolare su Google Maps il raggio d’azione che potrebbe avere una bomba atomica sganciata in un dato punto e dotata di una determinata potenza. Cercate la vostra città e a destra impostate i parametri:

Explosive Yeld: si tratta della potenza espressa in KT (KiloTons – KiloTonnellate). Tenete presente che la bomba di Hiroshima aveva una potenza di 15KT mentre quella di Nagasaki 21. Al giorno d’oggi ogni paese detiene bombe atomiche di una potenza di all’incirca 300KT. USA e Russia detengono però il primato, con rispettivamente 450 e 550 KT….fate i vostri calcoli e vedete l’effetto che farebbe una loro bomba sulla vostra città.
A me sono venuti i brividi!

PSI: sta per Pound per Square Inch e indica la pressione innescata dall’esplosione. Più questo valore è basso più la bomba atomica sarà devastante.

Qui il link al sito.

10. Quasi tutti sanno che dal 1 aprile 2014 su Google Maps gironzolano 150 Pokémon. Ma non tutti sanno che “i più volenterosi tra coloro che li troveranno tutti”, dice uno dei più alti rappresentanti di Google nel video di lancio della campagna, “avranno la fortuna di essere invitati al GooglePlex per partecipare alla fase finale di assunzione. Solo uno vincerà e comincerà a lavorare qui alla Google dal 1 settembre 2014” e non immagino nemmeno lo stipendio di questo “cacciatore di Pokémon” a quanto ammonterà!
Poichè potresti anche essere tu quella persona, ti informiamo al meglio!
Ecco il video esplicativo di Google:

 

Che dire? Una figata sto articolo. Sono fiero di me.
Ci manca solo che io faccia la scoperta del secolo su Google Maps e poi sono a posto per tutta la vita. Aspetta…ma quello cos’è? O santo cielo! Ma quello..ma che ci fa lì? E’ inquietante! Oddio ma su Google Maps, esattamente ad Hardgate, Aberdeen in Scozia c’è un tizio per strada con una testa di cavallo!!! (curiosità numero 11 hehehe)

cose che non sapevi su google maps

Ha proprio una testa di cavallo! Non si tratta però di una mia scoperta. La vera storia è questa: un signore stava cercando un negozio su Maps in cui comprare un nuovo paio di occhiali e per caso nella Street View si è imbattuto in questo strano personaggio. Non immagino la sua faccia!

Condividi l’articolo se ti è piaciuto!