Come correggere il rumore nelle foto (ovvero come stampare un’immagine molto grande senza perdere di qualità)

Il “Rumore” in una foto è un fenomeno che si può manifestare in due differenti modi:

Rumore di crominanza: tramite agglomerato di pixel scoloriti o più chiari rispetto a quelli attorno ad essi (ad esempio una montagna boscosa e verde con chiazze di pixel tendenti all’arancione)

Rumore di luminanza: tramite delle bande granulose di pixel poste spesso orizzontalmente o verticalmente nelle zone più buie della foto.

Scopriamo dunque come correggere il rumore nelle foto!

Da ricordare inoltre che più un’immagine è nitida più si manifesterà del rumore. Per correggere questi piccoli errori di resa fotografica è sufficiente utilizzare lo strumento “Noise Reduction”.

Qui: strumenti di Sharpening e Noise Reduction in Adobe Lightroom

Alcuni elaboratori RAW offrono la possibilità perfino di ridurre i due tipi di rumore separatamente. Consigliamo di cominciare prima con lo strumento “Noise Reduction Color” regolando i colori dei pixel scoloriti (evitando di toccare i 90-100 a meno che non lo desideriate volutamente). In seguito basterà procedere allo strumento “Noise Reduction Luminance” senza eccedere nella sua regolazione in positivo (rischierete altrimenti di far risultare l’immagine troppo finta e artificiosa). Assicuratevi un corretto bilanciamento anche dello strumento “Detail” (di solito è consigliabile impostare un valore all’incirca superiore a 50).


A questo punto la vostra foto è pronta per essere stampata anche a dimensioni cubitali mantenendo una nitidezza ed una pulizia di colore degne dello scatto di un grande fotografo professionista!

Questo articolo è stato pubblicato in Fotografia e contrassegnato come , , , , , , , , da Box . Aggiungi il permalink ai segnalibri.

Informazioni su Box

Ciao, mi chiamo Box. O meglio, gli amici mi chiamano Box (il mio nome l'ho scordato da tempo). Mi chiamano così perchè porto una scatola in testa. Quando ero piccolo la mamma mi diceva sempre "non lasciarti scappare le idee che ti vengono, ma realizzale! E' importante avere delle idee, dei sogni...i sogni sono ciò che ti rende diverso dagli altri". Così da allora mi sono messo una scatola in testa, in modo che se un'idea avesse provato a scappare non ce l'avrebbe fatta, perché sarebbe rimasta bloccata nella scatola, e non l'avrei mai più dimenticata. Il mio nome, quello l'ho dimenticato! Deve essere volato via dalle fessure degli occhi, a volte mi capita... Mi piacciono le lunghe passeggiate in posti sperduti, amo viaggiare ed ascoltare musica caricante da sparare a tutto volume in cuffia e adoro fare foto. Sembro timido ma se prendo confidenza divento un tipo super simpatico con cui poter fare grandi conversazioni. Sono eccentrico, stravagante e sbadato. Vado matto per misteri e curiosità! Sono ghiotto di sushi.