La bara che esplode

Risaputo da tutti i grandi storici e da qualsiasi insegnante, molti secoli fa in Inghilterra governò William “il conquistatore”. Questo famoso personaggio portò nel paese un diffuso benessere economico, politico e culturale; le condizioni di vita erano sempre migliori e i cittadini sempre più contenti del loro grande sovrano. Oltre che per le grandi imprese, William è divenuto famoso anche per la sua grande stazza e per la sua ingordigia… poverini i cuochi di palazzo! Infatti il re morì di un malanno molto diffuso all’epoca causato dall’eccessivo contenuto di carboidrati nelle diete usate dai reali in particolare: la gotta. Il povero William causando lo sconforto generale del suo paese, che sprofondò nel caos negli anni a venire, morì all’età di 60 anni. Una cosa che però non si insegna in nessuna scuola è che i becchini dell’epoca, evidentemente, erano poco intelligenti: le bare erano standard. In poche parole, quando una persone moriva o ci stava o faceva in modo di starci. E invece... Durante la celebrazione della messa, tra i pianti del popolo e dei congiunti, tra le preghiere d'addio ed i canti solenni, il nostro re stupì tutti con un colpo di scena: il consistente volume occupato dal suo cadavere all'interno del feretro fece letteralmente esplodere la bara, distruggendola in mille pezzi.
tomba di william il conquistatore

tomba di William il Conquistatore categoricamente rifatta a prova di bomba!

A mettere quasi subito a tacere le grida di spavento che seguirono tale avvenimento fu l'odore poco piacevole "Eau de Mort" che si sparse presto tra la folla. Quanto al dopo? Che dire? Un'esplosione di gioia.
william il conquistatore bara che esplode

Qui un dipinto di William il Conquistatore a seguito di un trattamento snellente.